Schede didattiche di supporto allo studio

Homehttp://www.dotguitar.it
 
Fernando Sor: studio op.6 n. 8 *

di Marcello Rivelli

Premessa


La scheda didattica di questo articolo è dedicata allo studio n. 8, Andantino, dall’opera 6 di Fernando Sor.

Per chi appartiene alla mia generazione, rappresenta la “pagina” iniziale dei Venti studi contemplati per gli esami di compimento inferiore e medio, in cui ci si imbatteva nella storica revisione di Segovia. La cosa buffa però è che questo studio è stato spesso sottovalutato e non compreso appieno nella sua vera natura e difficoltà tecnico-musicale, venendo così accantonato dalla maggior parte degli studenti perchè visto come uno studio semplice, facile da un lato. Infatti, generalmente si tende a considerare difficili quei brani caratterizzati principalmente da una tecnica brillante, tralasciando altre difficoltà di carattere più squisitamente musicali.


Questo “problema” è dovuto (e tutt’oggi si presenta) alla tipologia di scrittura con cui Sor ha magistralmente composto questo piccolo gioiello: il contrappunto.

E’ risaputo che “noi” abbiamo più facilmente (soprattutto da studenti) una percezione inizialmente ritmico/melodica della maggior parte della musica e meno armonica/contrappuntistica (per non dire timbrica) e di conseguenza, quando si affrontano  studi come questo, si va in... “crisi un attimino”, cioè, non ci si ritrova più nei “panni” in cui si è più abituati: brani a forte caratterizzazione ritmica e/o con linee melodiche principali ben in evidenza e strutture secondarie in secondo piano.

Con questo brano le cose dovrebbero andare diversamente perché siamo in presenza di uno studio a tre voci (parti) strumentali reali.


Cosa significa esattamente questo? Che le tre voci esistono realmente, fisicamente, e non sono “implicite” o accennate per poi essere abbandonate nel corso della composizione.


Prima di iniziare un approccio analitico vorrei soffermarmi su alcune considerazioni esecutive che sono “intrinseche” a studi e brani di questo stile e struttura musicale e che spesso non vengono applicate, nella nostra abitudine a “leggere/studiare” il brano nella sua totalità già dal principio.


Iniziamo subito a dare uno sguardo, questa volta a..”rovescio”, alla nostra partitura, cioè partendo da “lontano”, mettendo a fuoco soltanto in un secondo momento l’immagine che siamo abituati invece a considerare di questo studio.




*Corrispondente al n. 1 della celebre raccolta Sor-Segovia

**Attendere 15 sec. circa per il caricamento del file.

Si ringrazia la rivista GuitArt per aver gentilmente concesso l’utilizzo della registrazione dello Studio op.6 n.8, tratta dal CD “F.Sor: Didactic guitar works” eseguito dal M° Stefano Palamidessi

Pag. successiva  sor_n8_2.htmlsor_n8_2.htmlsor_n8_2.htmlshapeimage_3_link_0
Home Archivihttp://www.dhttp://www.dotguitar.it/zine/archivi/archivi.html
http://www.dotguitar.it/zine/archivi/archivi.html
http://www.dotguitar.it

AMBITO MELODICO


FIGURA I


Chi è abituato a vederlo nelle varie edizioni a stampa e su cui studiamo solitamente, potrà restare un tantino perplesso ma... questo è come dicevamo un brano a tre voci, e questa immagine ne vuole mettere in evidenza immediata la sua vera natura musicale.

Ascolta**

Pagine    1   2   3  4  5  6  7  8  9