Schede didattiche di supporto allo studio

Homehttp://www.dotguitar.it
 
Heitor VILLA-LOBOS: Prélude n. 1 en mi mineur*

di Marcello Rivelli

Al punto 4.a degli esami ministeriali di Compimento Inferiore si trovano, tra gli altri autori, i preludi di Heitor Villa Lobos:

4. a) Una composizione scelta dal candidato tra le seguenti:

Tarrega: Preludi o altre composizioni originali; Llobet: Dieci canzoni catalane; Ponce: Preludi; Villa-Lobos: Preludi; Castelnuovo-Tedesco: Appunti.


Spesso in questa fase di studio si rischia di affrontare i suddetti brani, che appartengono ad un repertorio da concerto, con una preparazione musicale non ancora idonea perchè, alcune materie come l’armonia e la storia della musica, vengono studiate nel periodo medio.

Pertanto vengono tralasciati aspetti più “interni” della struttura privilegiando la sola apparente cantabilità della melodia principale.


Proviamo a dare qualche suggerimento che possa essere utile nello studio e nel frattempo far conoscere alcuni elementi della scrittura di questo importante compositore.



Ambito melodico


Il preludio n. 1 in Mi minore è strutturato nella forma tripartita ABA.

La prima sezione A si presenta, a sua volta, ad un’attenta indagine, strutturata in tre momenti (sezioni) particolari, (più un quarto, che vedremo più avanti) dovuti alla “tensione” della melodia che disegna tre punti culminanti, vediamoli subito.


Estrapolando la sola melodia per meglio evidenziare la sua escursione melodica (dalle strutture armoniche) osserviamo che essa presenta tre “momenti” intervallari particolari che disegnano i tre punti culminanti:


A: un intervalla di terza minore Si-Re

B: un intervallo di quarta giusta Si-Mi

C: un intervallo di quinta giusta Si-Fa diesis



Figura 1







A questi momenti intervallari che guidano la tensione espressiva-melodica, corrispondono altrettanti momenti distensivi giocati ognuno con delle caratteristiche, oserei dire di “orchestrazione” (scrittura chitarristica) molto particolare che vedremo nella sezione armonica.

Ora osserviamo il flusso melodico.


Il primo episodio ritorna alla distensione dopo aver toccato il primo culmine intervallare con il re di batt. 4 soffermandosi sulla dominante Si (quinto grado) e attuando per un attimo uno sdoppiamento della linea melodica. Possono sembrare due violoncelli che dialogano di cui uno si sofferma sul Si dopo lo slancio dell’incipit iniziale tonica-dominante (batt. 5-6-7) al contrario di quello che da inizio al brano Si-Mi, dominante-tonica (quasi un soggetto di fuga al quale segue la sua risposta ) mentre l’altro disegna le note: Mi-Si/Sol-Fa/Mi-La.

(Ci chiediamo quale delle due è la melodia principale?)...


Soffermandoci per un momento sulla sottodominante (quarto grado) seguita dal terzo grado che passando per il secondo, Fa diesis, riposa sul quinto Si, mentre il “secondo” violoncello disegna una breve coda di collegamento al secondo episodio: Si-La-Sol-Fa-Mi (batt.10-11-12-13).



 
Pag. successiva  vlobos2.htmlvlobos2.htmlvlobos2.htmlshapeimage_4_link_0
Home Archivihttp://www.dhttp://www.dotguitar.it/zine/archivi/archivi.html
http://www.dotguitar.it/zine/archivi/archivi.html
http://www.dotguitar.it
* H.Villa-Lobos: Cinq Préludes
Nouvelle édition revue et corrigée par Frédéric Zigante
Max ESCHIG Editions DF15722

http://www.durand-salabert-eschig.com/http://www.durand-salabert-eschig.com/shapeimage_8_link_0

Pagine    1   2   3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14