Incontro di Piero Bonaguri con Carlos Pavicich

(Philippe Bosset guitar strings)









Fare una newsletter periodica sulla mia attività mi ha riservato diverse sorprese, qualcuna non sempre piacevole (come nel caso della giovane collega che tempo fa mi chiese di essere tolta dall'indirizzario, infastidita dal mio frequente parlare di Segovia nelle mie news); tra le cose più positive, invece, ci sono stati alcuni begli incontri, tra i quali quello con il produttore delle bellissime corde per chitarra Philippe Bosset, che ancora non conoscevo.


Il signor Carlos Pavicich mi scrisse gentilmente un po' di tempo fa chiedendomi se ero interessato a provare le sue corde e me ne mandò di diversi tipi: "Prestige" di nylon chiaro, "Titane" al titanio (quelle che al momento prediligo ed uso abbastanza regolarmente), e forse anche "Elite", di nylon nero.


Sono stato colpito dalla prestanza di queste corde, (che non mi pare inferiore a quella delle marche più note in termini di potenza ed equilibrio) unita ad una sorprendente ed espressiva timbrica, come ha notato anche il liutaio Gabriele Lodi al quale le ho fatte conoscere, che ne ha apprezzato la calda cantabilità.


Ho incontrato un paio di volte il signor Pavicich alla MusikMesse di Francoforte 2014 e 2015, ed ho pensato di rivolgergli alcune domande sulla sua attività.




  1. 1)Come e quando ha iniziato la sua attività di costruttore di corde?


La società "Tolito" musique è stata fondata nel 1993. Il proprietario era un bassista che ha suonato in giro per l'Europa con artisti di rilievo. Ala nascita della sua prima figlia smise di viaggiare e fondò "Tolito musique" (quattro negozi di musica).


Stando dietro il bancone di un negozio di musica si incontra una gran quantità di musicisti e si percepisce meglio ciò di cui hanno bisogno, e la maggior parte della gente dimentica che al principio c'era la corda, poi uno strumento musicale per amplificare il suono di questa corda.


Così, dalla lira alla chitarra, gli strumenti ci sono per dare alle corde alcune proprietà (come il fondo, la incisività, la potenza). Allora decisi, con l'aiuto di mio padre (che è ingegnere) ed il mio passato di musicista, di fare la corda più al top seguendo i passi della tradizione

 


  1. 2)Quale è la ricerca principale, l'obiettivo che si pone nel costruire corde per chitarra?


Sappiamo abbastanza bene che le corde sono l'ultimo link tra la mente del musicista e l'emozione che vuole comunicare.

Nella nostra ricerca per offrire corde di eccezionale qualità ai musicisti più esigenti noi abbiamo ultimamente una sola ambizione:

esaltare il talento dell'esecutore come il piacere dell'ascoltatore che conosce la differenza tra una performance buona ed una sublime.



  1. 3)Cosa pensa dei nuovi materiali che si sono affacciati recentemenete rendendosi disponibili per la produzione di corde per chitarra?


Siamo sempre alla ricerca di quei nuovi materiali che l'industria mette a nostra disposizione, come per esempio recentemente il nylon titanium, (quello che viene utilzzato nei costumi da bagno dei nuotatori), o la vernice antisolfurosa per le corde basse, che permette di allungare la vita delle corde senza compromettere la qualità del suono.



  1. 4)Com'è stata finora l'accoglienza del vostro prodotto? Che rapporti avete con i chitarristi ed il mondo della chitarra?


A causa del fatto che la nostra ditta è fatta da musicisti,  la nostra sensibilità ci permette di fare delle corde che piacciano all'orecchio del musicista.

Questo ci permette di comprendere meglio i suggerimenti ed il feedback che riceviamo dall'artista: parliamo lo stesso linguaggio.




  1. 5)Come è possibile ordinare i vostri prodotti? C'è una distribuzione italiana?


Siamo alla ricerca di un distributore in Italia, per il momento vendiamo in

diretta ai negozi di musica italiani.


Il nostro website è:

www.philippebosset.com/PS